lenti sferiche e asferiche

Lenti sferiche e asferiche: quali sono le differenze?

Vi spieghiamo quali sono i reali vantaggi che si ottengono scegliendo una lente sferica o una asferica. Valutate sempre i pro e i contro con uno Specialista. 

Quando guardiamo qualcosa, ma non riusciamo a metterlo bene a fuoco, il sistema visivo sta subendo un’aberrazione visiva. I nostri occhi rilevano quindi una differenza tra l’immagine reale e quella trasmessa. Le aberrazioni visive sono delle anomalie che influiscono:

  • Deformando i contorni e la nitidezza delle immagini
  • Alterando la percezione dei colori
  • Cambiando la luminosità

I nostri occhi, per consentirci di vedere gli oggetti che fissiamo, catturano i fasci di luce grazie al fenomeno ottico della rifrazione. La rifrazione oculare dipende dalla deviazione che la traiettoria della luce subisce attraversando cornea, umore acqueo, cristallino e corpo vitreo. Possiamo quindi dire che la luce influenza il fenomeno dell’aberrazione visiva.

Le lenti asferiche sono ideali per chi passa molte ore davanti al computer.

L’aberrazione sferica è dovuta dalla deviazione, in misura maggiore o minore, dei raggi luminosi provenienti dalla periferia della pupilla rispetto a quelli che la attraversano al centro.

Le lenti a contatto sferiche hanno una geometria particolare che permette di convogliare i raggi di luce precisamente sulla retina anziché davanti o dietro di essa.

La geometria asferica delle lenti a contatto può invece risultare vantaggiosa per quei pazienti che lamentano visione sfuocata, riflessi e aloni, che hanno diametri pupillari di grandi dimensioni o un vizio di rifrazione elevato. Maggiore è il vizio rifrattivo e maggiore è l’entità dell’aberrazione indotta dalla superficie sferica delle lenti. Le aberrazioni sono frequenti anche nei pazienti con pupille oltre i 5mm o che lavorano o studiano in ambienti poco luminosi.

Differenze tra lenti sferiche e asferiche

Ecco quali sono le principali differenze tra le lenti a contatto sferiche e asferiche:

  • Le lenti a contatto sono caratterizzate da due curve: quella interna e quella esterna. Nelle lenti sferiche, le curve risultano essere porzioni di una calotta sferica. In una lente asferica, invece, le due superfici curve sono ricavate da ellissi o iperboli.
  • Una lente sferica per miopia si presenta con una cuvatura più spessa lungo il bordo, mentre in caso di ipermetropia, la curvatura si appiattisce verso il bordo.
  • Una lente asferica, ha uno spessore minore sui bordi; questo perché, le superfici di tali lenti, hanno curvature più schiacciate.
  • Quando le lenti sferiche servono per correggere poteri elevati (maggiori di 3/4 gradi) o un astigmatismo pronunciato, la superficie di queste lenti può produrre uno spiacevole effetto estetico definito “a cannocchiale”. Inoltre, presentano bordi più massicci con l’aumentare delle diottrie.
  • Le lenti asferiche hanno invece il vantaggio di essere più sottili, senza peggiorare le caratteristiche estetiche.

    lenti sferiche e asferiche
    La prima differenza evidente tra una lente sferica e asferica è la modalità di costruzione.

Vantaggi, svantaggi e… costi!

La lente sferica è la geometria maggiormente utilizzata per la correzione di bassi poteri positivi e negativi. L’area di visione nitida è limitata ed esprime il suo massimo potenziale con basse diottrie e al centro della lente.

L’uso di lenti asferiche comporta alcuni svantaggi: vi è infatti un lieve incremento sia della distorsione che dell’astigmatismo in visione laterale. Come risolvere questi problemi? Modificando il proprio modo di osservare gli oggetti. Se si ruota il capo, è possibile fissare gli oggetti sfruttando l’area centrale della lente. Per cui, il portatore delle lenti asferiche, non dovrà spostare lateralmente gli occhi, ma utilizzare l’area centrale della superficie, dove l’asse ottico coincide con il centro di rotazione dell’occhio.

Le lenti asferiche hanno un costo leggermente superiore rispetto alle lenti sferiche. Il sovrapprezzo è dovuto principalmente alla modalità di costruzione: queste lenti non hanno infatti una superficie sferica, ma a forma di iperbole o parabola.

Attualmente sono disponibili sul mercato numerose lenti a contatto asferiche, con programmi di sostituzione da giornaliero a mensile. Le trovate anche su 1000Lenti.it:

EyeDefinition Basic
Biomedics 55 Evolution 
EyeDefinition Performance

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Sommario