Sei un ottico? Diventa nostro partner!

La cataratta senile: cause, prevenzione e cure

Una delle malattie oculari più comuni, che sorge con l’avanzare dell’età, è la cataratta. Quali sono i sintomi di questo disturbo senile? C’è un modo per curarlo? Anche in questo caso, dei controlli periodici e una diagnosi precoce sono indispensabili per contrastare la malattia nel suo stadio iniziale.

Cos’è la cataratta senile?

La cataratta è una condizione oculare dovuta alla perdita di trasparenza del cristallino. Quando si tratta di un fenomeno fisiologico legato all’invecchiamento, si parla di cataratta senile. Nell’occhio delle persone anziane, la cataratta comporta l’opacizzazione del cristallino, la lente naturale dell’occhio che permette di mettere a fuoco sulla retina gli oggetti a seconda della loro distanza. La cataratta è generalmente legata all’avanzare dell’età, ma in alcuni casi può essere dovuta a un trauma oculare, alla preesistenza di determinate malattie (ad esempio il diabete), all’assunzione di alcuni medicinali (in particolare cortisonici), a interventi pregressi di chirurgia oculare o a fattori ereditari.

Cataratta: quali sono i campanelli d’allarme?

cataratta senile
Una diagnosi precoce è essenziale per contrastare la malattia.

A seconda dello stadio di evoluzione della cataratta, si possono percepire sintomi visivi quali:

  • visone opacizzata o sfuocata in assenza di dolore oculare
  • aumentata sensibilità alla luce
  • difficoltà nella visione notturna
  • necessità di maggiore illuminazione durante la lettura
  • visione sbiadita o ingiallita dei colori
  • perdita di sensibilità al contrasto.

Nella maggior parte dei casi, il decorso della cataratta non è prevedibile. L’evoluzione di questa malattia è molto lenta, per cui, una diagnosi precoce è la migliore soluzione per contrastare sul nascere questa possibile anomalia oculare. Il parere di uno specialista è indispensabile, soprattutto nei pazienti che superano i 60 anni d’età che notano variazioni anche lievi della vista o improvvisi cambiamenti nella visione.

Come si cura la cataratta senile?

Non ci sono terapie mediche o farmacologiche in grado di contrastare la cataratta, per cui l’unica soluzione è quella di intervenire chirurgicamente. L’intervento di cataratta prevede la sostituzione del cristallino opacizzato con un cristallino artificiale perfettamente trasparente; tale procedura è oggi eseguita mediante un intervento di tipo ambulatoriale minimamente invasivo, veloce e indolore. È importante diagnosticare in tempo la presenza della cataratta per evitare che progredisca troppo, al punto da rendere più complicato e difficile l’intervento chirurgico, unico trattamento possibile per questa patologia.

Grazie per aver letto il nostro articolo!
Sei un nuovo cliente? Usufruisci di uno sconto di 5€ sul tuo primo ordine!

cta-per-blog

Share:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Sommario